AIRDROP IN CORSO

AirDrop - In parole semplici ricevere TOKEN gratuiti compiendo semplici azioni.

I più appassionati del mondo delle criptovalute avranno sicuramente già sentito parlare di “Airdrop“. Ma cosa sono gli Airdrop e perché è così importante approfittare di queste opportunità?

La traduzione di Airdrop dall’inglese all’italiano è testualmente: “lanciare con il paracadute” e contestualizzando il tutto nel nostro campo, possiamo quindi dire che gli Airdrop sono token che arrivano gratis dall'alto, che vengono lanciati a "pioggia" sul mercato e che sta solo a noi decidere di raccogliere o meno.

 

Perché sono un’opportunità?

Al termine di ogni campagna Airdrop i token (o coin) vengono inviati all’indirizzo del wallet indicato per un valore che si attesta mediamente dagli 1,00 ai 5,00 Dollari.

Ci sono anche progetti che distribuiscono 10-15$.

Ovviamente il ritorno per singola promozione è minimo ma se pensate che ogni giorno escono 4/5 Campagne Airdrop, allora fatevi due conti e capirete che potrebbe essere un modo completamente GRATUITO ed alternativo ai classici FAUCET per raccimolare cryptovalute nuove.

Raccogliere tokens per controvalore di 30/40$ al giorno è assolutamente possibile !

Dobbiamo poi considerare che alcuni progetti sono veramente interessanti ed i token associati potrebbero incrementare molto il loro valore dopo il lancio della valuta, quindi diciamo pure che stiamo speculando anche su questo aspetto.

 

Cosa ci guadagnano ad inviarci i loro token gratuitamente?

La risposta è molto semplice: pubblicità.
Le Campagne Airdrop, infatti, hanno come scopo quello di abbracciare un vastissimo bacino di utenti per divulgare il più possibile la mission del progetto in questione.
Questo avviene solitamente in fase di Pre-ICO (ma non sempre) per pubblicizzare in maniera aggressiva il progetto, aumentare l’hype e, sopratutto, raccogliere potenziali investitori.

Per concretizzare questo scopo viene dedicata una fetta dei token del progetto in Airdrop (2-3 % sul totale in media) che verranno successivamente inviati agli utenti che decideranno di collaborare attivamente alla campagna.

Gli utenti arruolati nella campagna dovranno compiere delle azioni, per ottenere i token in Airdrop, che variano di campagna in campagna.

Ad esempio: iscriversi al sito del progetto, aggiungersi al canale Telegram, seguire i loro profili socials, compilare un form (survey), invitare i propri amici, ecc…
Attività molto semplici che vengono omaggiate con dei token inviati direttamente nel vostro wallet (solitamente ERC20).

 

Come faccio a cogliere queste opportunità?

A questo pensiamo noi, selezionando giorno per giorno le Airdrop migliori e proponendole attraverso i nostri canali social.

Ad ogni progetto dedicheremo un articolo sul nostro sito con una miniguida passo passo alla singola Airdrop.

Ciò che dovrai fare per prepararti quindi a diventare un "Cacciatore di Airdrop" è semplicemente :

  1. Aprire un Wallet abilitato a ricevere Token ERC20 come MEW oppure MetaMask
  2. Avere un account Facebook, Twitter e Telegram
  3. Seguire le nostre indicazioni sul canale Telegram "Cryptorevolution Airdrop Hunter"
  4. Scegliere le Airdrop alle quali partecipare
  5. Eseguire le operazioni richieste per ricevere i Tokens
  6. Attendere la fine della ICO o Pre-Sale per ricevere in automatico i token su nostro wallet.

 

Ecco l'elenco di Tutte le Airdrop già Recensite da noi :

5 pensieri riguardo “AIRDROP IN CORSO

  • 16 marzo 2018 in 8:30 PM
    Permalink

    Quello che mi “terrorizza” degli airdrops…e’ il fatto di dover seguire le varie sale telegram…in pratica sarebbe un inferno (gia’ con quella dozzina che seguo attualmente, compresa “Cryptorevolution Airdrop Hunter” ovviamente 😉

    PS ho sentito che ci sarebbe anche il modo per ovviare all’ “inconveniente”?

    Risposta
    • 16 marzo 2018 in 9:24 PM
      Permalink

      Ciao Surma,
      comprendo la seccatura. Valuta eventualmente la possibilità di aprire un secondo account telegram dedicato alle airdrop 😉

      Risposta
  • 8 maggio 2018 in 2:26 PM
    Permalink

    Bell’articolo, sembra quasi uguale alla nostra pagina di introduzione.

    Dico quasi… perché c’è un banale tentativo di personalizzazione alquanto scadente, ti ringraziamo comunque per averci scelto.
    Continua a seguirci su airdropitalia.com 🙂

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *